Poliedra SRL

Via Ponchielli 5, 20833 Giussano MB Italy

email: info@poliedra.com

Telephone: +39 0362 311245  Fax: +39 0362 310237 

  • Facebook Social Icon

VENTILATION FILTER SYSTEMS

Ventilation filter systems allow safe displacement of people inside a building hit by fire. 

The use of those systems is crucial in cases of evacuation through internal stairs, when it is not possible or it is not convenient to build external fire escapes. 

Ventilation filter systems are recommended in case of connection of different fire-fighting compartments, stairwells, elevators.

Safety in case of fire is one of the essential requirements in construction products national and European standards (CPR EU 305 2011).

When we talk about fire protection, we refer to all those measures that aim to minimize damage to people and things and limiting consequences.

Why choosing Föhn?

Safe.

Föhn allows to escape building during a fire, ensuing people's safety.

Rule of law.

Sa fety in case of fire is one of the essential requirements in construction products national and European standards (CPR EU 305 2011) 

Versatile.

Föhn is for 

single-storey structures and for

multiple-storey structures.

FÖHN IS VERSATILE 

Föhn mono single ventilation system, circular or oval section shaped over the entire height of the smoke extraction path.

 

Föhn duo for multi-storey structures, it provides a branched ventilation chimney system with a primary duct and different secondary ducts.

From the primary duct the smoke is expelled into the atmosphere, through a dedicated terminal designed for natural extraction.

The secondary ducts are positioned at each floor to convey the smoke into the primary duct through a terminal element with a grid and a deflector element.

 

POLIREI coating EI180 fire resistance, made of two layers of aluminized glass fiber fabric, containing ceramic paper and ecological bio-soluble felt. Combined with Föhn system ensures the achievement of the EI120 standard.

 

For further information, please contact: export@poliedra.com

DESIGN SUPPORT

Please, contact our export department for custom made solutions.

DECRETO 3 agosto 2015 

Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell'articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

3.5.2 Filtro

1. Il filtro e un compartimento antincendio avente:

  a. classe di resistenza al fuoco non inferiore a 30 minuti;

  b. due o più porte almeno E 30-Sa munite di congegni di autochiusura;

  c. carico di incendio specifico qf non superiore a 50 MJ/mq.

S.3.5.3 Filtro a prova di fumo

1. Il filtro a prova di fumo e un filtro con una delle seguenti caratteristiche aggiuntive:

  a. dotato di camino di ventilazione ai fini dello smaltimento dei fumi d'incendio, adeguatamente progettato e di sezione comunque non inferiore a 0,10 mq, sfociante al di sopra della copertura dell'opera da costruzione;

  b. mantenuto in sovrappressione, ad almeno 30 Pa in condizioni di emergenza, da specifico sistema progettato, realizzato e gestito secondo la regola dell'arte;

Nota Il sistema di sovrappressione deve comunque consentire la facile apertura delle porte per le finalità d'esodo (capitolo S.4), nonché la loro completa autochiusura in fase di attivazione dell'impianto.

 c. areato direttamente verso l'esterno con aperture di superficie utile complessiva non inferiore a 1 mq. Tali aperture devono essere permanentemente aperte o dotate di chiusura facilmente apribile in caso di incendio in modo automatico o manuale. È escluso l'impiego di condotti.

DECRETO 30 novembre 1983

Termini, definizioni generali e simboli grafici di prevenzione incendi (Gazzetta Ufficiale n. 339 del 12 dicembre 1983)

1.7 Filtro a prova di fumo Vano delimitato da strutture con resistenza al fuoco REI predeterminata, e comunque non inferiore a 60, dotato di due o più porte munite di congegni di autochiusura con resistenza al fuoco REI predeterminata, e comunque non inferiore a 60, con camino di ventilazione di sezione adeguata e comunque non inferiore a 0,10 mq sfociante al di sopra della copertura dell'edificio, oppure vano con le stesse caratteristiche di resistenza al fuoco e mantenuto in sovrappressione ad almeno 0,3 mbar, anche in condizioni di emergenza, oppure aerato direttamente verso l'esterno con aperture libere di superficie non inferiore a 1 mq con esclusione di condotti.